Crea sito

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

(ANORESSIA, BULIMIA, BINGE, VOMITING, OBESITA')

Alcune considerazioni.

a cura del prof. Gabriele Buracchi

 

Parlare dei DCA non è facile per vari motivi. Il primo motivo è probabilmente nella mutevolezza dei sintomi e delle manifestazioni di questi disturbi. Vogliamo dire che non esiste, in molti casi, una staticità nelle manifestazioni di una persona affetta da un DCA.

Questo significa che una persona che comincia con manifestazioni di tipo anoressico può, dopo un certo tempo, avere comportamenti di tipo bulimico o, magari, da disturbo da alimentazione incontrollata (binge). Spesso, inoltre, convivono con il DCA problemi di tipo depressivo, ansioso, ma anche una personalità fragile ed un basso livello di autostima (questo è un sintomo tipico dei DCA), nonchè in alcuni casi comportamenti autolesivi ed abuso di sostanze.

Un'altro aspetto che rende complesso parlare (ma anche intervenire) nei casi di persone affette da un DCA è l'insieme di mistificazioni, preconcetti ed idee assolutamente fuorvianti che spesso impediscono di vedere la realtà (in molti casi la drammaticità) del problema.

1) "Come la invidio, è così brava a stare sempre attenta alla linea ed a rinunciare ai dolci e alle altre cose buone.....vorrei proprio avere la sua forza di volontà e riuscire a non pensare al cibo, come riesce a fare lei"

2) "E' una cicciona perchè non ha forza di volontà e non riesce a contenersi nel mangiare........probabilmente avrà qualche problema che compensa con il cibo"

3) "Le persone grasse di solito non sono molto intelligenti e comunque non hanno carattere....."

4) "Che invidia, riesce a mangiare di tutto e non ingrassa mai......"

Cerchiamo di capire cosa sta dietro questi luoghi comuni, queste frasi fatte:

Frase 1. L'anoressica non è una persona dotata di una eccezionale forza di volontà, ma una persona malata con una alterata percezione corporea, ovvero una persona che non è capace di vedersi per come effettivamente è. Oltre a questo, anche le sue percezioni propriocettive, ovvero le percezioni dei suoi bisogni fisici in particolare rispetto al cibo, e quindi rispetto alle sensazini di fame - sazietà, sono completamente alterate.

La forza di volontà, quindi, non c'entra assolutamente nulla, ma anzi rappresenta proprio un sintomo, forse il più grave, della malattia. Purtroppo frasi come queste, specialmente quando vengono rivolte ad una persona con questo tipo di disturbo mentale, costituiscono un potente rinforzo, ovvero spingono l'anoressica sempre più a fondo nella sua malattia.

Non devono neppure essere sottovalutati alcuni meccanismi neuroormonali, innescati dalla stessa anoressia, che costituiscono un'ulteriore rinforzo della malattia.

Un luogo comune da sfatare è che l'anoressica non sia interessata al cibo. Al contrario l'anoressica è ossessionata dal cibo, che costituisce un pensiero fisso; molte anoressiche dedicano tempo a cucinare (ovviamente non per se stesse) o collezionano ricette di cucina.

Frase 2. Anche in questo caso la forza di volontà non c'entra assolutamente nulla, anzi. Persone affette ad esempio da un Disturbo da Alimentazione Incontrollata (Binge) o da Bulimia, di solito intraprendono diete anche drastiche (fino al digiuno) che hanno come logica conseguenza la successiva abbuffata, durante la quale la persona mangia quantità incredibili di cibo fino a stare male.

Sono le stesse persone affette da questi disturbi a dirlo, riconoscendo come durante questi momenti sentono di perdere completamente il controllo sulla propria alimentazione che non ha nulla a che vedere con la fame o con il piacere di mangiare. In certi casi gli alimenti scelti sono tali che nessuno li mangerebbe; ricordiamo una nostra paziente che in questi raptus alimentari consumava basi per pizza ancora surgelate!!!

Oltre a ciò la stessa paziente, nel consumare le basi per pizza ancora surgelate, si tagliuzzava il dorso del braccio con un coltello per punirsi dell'aver mangiato le basi per pizza stesse.

Si, effettivamente, qualche problema ci deve essere quando vengono attuati certi comportamenti, anche se una affermazione di questo tipo appare comunque uno "psicologismo" alquanto deteriore che finisce con il banalizzare il problema, riducendo il tutto ad un problema di volontà o comunque di scelte coscienti. Alterazioni del comportamento alimentare sono presenti anche nei disturbi depressivi ed in quelli d'ansia, disturbi che spesso troviamo associati ai DCA

Frase 3. Il grasso e l'intelligenza non hanno nulla a che vedere. Diversamente le persone magre dovrebbero essere tutte molto intelligenti. Molto spesso il sovrappeso e l'obesità sono la conseguenza ultima di un DCA, compresa l' anoressia e quindi non hanno nulla a che vedere con il carattere, probabilmente sinonimo di forza di volontà.

Frase 4. Spesso le persone che mangiano molto, magari in maniera eccessiva, e sono così "fortunate" da non ingrassare ed anzi magari sono magre, non sono metabolicamente fortunate, ma molto più semplicemente attuano comportamenti di vomiting.

Si tratta di un sottotipo tanto dell'anoressia che della bulimia, definite con abbuffate e condotte di eliminazione. Anche in questi casi, l'ammirazione verso queste persone, semplicemente rinforza un comportamento patologico e molto pericoloso anche per le conseguenze organiche che il vomito autoindotto può avere.

CONTINUA CON ANORESSIA oppura torna alla HOME PAGE

per approfondire questi ed altri argomenti, visita :

PSICOS

MAGRI E SANI

ANSIA E ATTACCHI DI PANICO

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

CENTRO MEDICO REGGELLO

Consulenze del prof.

Gabriele Buracchi :

DIETOTERAPISTA

e

PSICOLOGO

FIRENZE. Tel 339 1244602

REGGELLO (Firenze). presso CENTRO MEDICO via Mentana 14 tel 055 868308 oppure per informazioni 339 1244602

FIGLINE VALDARNO (Firenze)
presso ERBORISTERIA IL GIGARO via Magherini Graziani 29 tel 055 9154221 oppure per informazioni 339 1244602

PRATO presso STUDI MEDICI V.le Montegrappa 24 tel 0574 575259 oppure per informazioni 339 1244602

QUARRATA (Pistoia) presso Studi Medici Galeno Srl via Ronchi 17 tel 0573 1940210

S.CROCE SULL'ARNO (Pisa) presso CENTRO SALUS tel 0571 34484 oppure per informazioni 339 1244602

PAGANICO (Grosseto) presso Ambulatorio Medico Corso Fagarè 48 tel 0564 905619

FOLLONICA (Grosseto) presso Istituto Fisiokinesiterapico Follonichese Via Bicocchi 1/E (ex-cartiera)tel 0566 263298

Per informazioni

339 1244602

oppure scrivere a info@psicos.org

I nostri argomenti:

HOME PAGE

INTOLLERANZE ALIMENTARI: IL PERCHÉ EVOLUTIVO

INTOLLERANZE ALIMENTARI: COSA SONO

INTOLLERANZE ALIMENTARI: MECCANISMI D'AZIONE

INTOLLERANZE ALIMENTARI: POSSIBILI SINTOMI

INTOLLERANZE ALIMENTARI: COME SCOPRIRLE

INTOLLERANZE ALIMENTARI: DOVE EFFETTUARE IL TEST

INTOLLERANZE ALIMENTARI: EVITARLE ALIMENTANDOSI BENE

ALLERGIA AL NICHEL

MAGRI E SANI

GRASSO

PERCHE'SI INGRASSA

PANCIA E TESTA

DIMAGRIRE DAVVERO

MODIFICARE GLI STILI DI VITA

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

ANORESSIA

MA COSA E' DAVVERO L'ANORESSIA?

BULIMIA

MA COSA E' DAVVERO LA BULIMIA?

DISTURBO DA ALIMENTAZIONE INCONTROLLATA(Binge)

OBESITA'

MA COSA E' DAVVERO L?OBESITA'?

CHE FARE?

I VARI TIPI DI TERAPIA

LA NATURA DEI DISTURBI D'ANSIA

COSA E' DAVVERO L'ANSIA?

ANSIA NORMALE E ANSIA PATOLOGICA

Sei ansioso? Prova con il nostro test

ANSIA (i criteri diagnostici)

AGORAFOBIA (i criteri diagnostici)

Sei ansioso? Prova con il nostro test

DAL MARZO 2008 IN TUTTE LE LIBRERIE

IL LIBRO PER CHI VUOLE DIFENDERSI DAL CIBO SPAZZATURA

MERENDINE, BIBITE, FAST FOOD

Contiene un CD calcolatore che vi permetterà di conoscere gli effetti dei prodotti industriali sul vostro organismo

DA GENNAIO 2008

IN TUTTE LE LIBRERIE

Il libro di Gabriele Buracchi per chi ha:

"PAURA DI VOLARE"

Contiene un CD con tecniche di rilassamento

I LIBRI DI GABRIELE BURACCHI

LASCIA UN COMMENTO SUL BLOG